Domande Frequenti

La psicoanalisi è una disciplina scientifica fondata dal neurologo austriaco Sigmund Freud. Egli intendeva la psicoanalisi come una teoria del funzionamento della mente, un metodo di ricerca e un metodo di cura per i disturbi psichici. Secondo la psicoanalisi, i processi psichici inconsci esercitano influssi determinanti sul pensiero, sul comportamento umano e sulle interazioni tra individui. In analisi, attraverso le libere associazioni, cercare di lasciare andare i pensieri, il paziente cerca di far emergere tali contenuti. Questo processo veniva favorito dall’uso del lettino. Ad oggi la psicoanalisi si è evoluta in una pluralità di orientamenti e modelli, senza però dimenticare la propria identità culturale ed istituzionale.

Questo è assolutamente normale perchè è una dinamica completamente nuova. Potrebbe volerci un po’ per abituartici ed è normale che tu possa sentirti non pienamente a tuo agio all’inizio. Tuttavia, una delle cose più importanti con il tuo terapeuta è poter parlare di come ti senti con lui/lei.

Ogni terapia è un percorso personalizzato. Per questo, costi, frequenza e durata non possono essere stabiliti prima degli incontri preliminari. 

Pagamenti in contanti, bonifici o Pos.

Durante il primo colloquio saranno accordate le regole del setting.

Come diceva Ferenczi: “i migliori terapeuti sono pazienti guariti”

Il tempo che spendi al di fuori dello studio è importante allo stesso modo del tempo speso durante la seduta. 

Entrare nell’ottica che la psicoterapia sia un processo e non semplicemente l’apprendimento di una strategia che porta in maniera lineare a una soluzione ci può far sentire maggiormente coinvolti nel processo di conoscenza e di cambiamento di noi stessi.

La psicoterapia funziona perché gli esseri umani si sono evoluti per rispondere alla psicoterapia, utilizzando caratteristiche intrinsecamente umane di guarire e di curare. (Budge e Wampold, 2012)

Puoi iniziare a chiedergli in che modo preferisce essere supportato/a. Incoraggialo/a a chiedere aiuto ad un professionista della salute mentale. Cerca di rassicurarlo/a condividendo la tua esperienza di terapia in modo da normalizzare questa esperienza. Tuttavia, non puoi forzare nessuno ad iniziare un percorso. Ricorda anche che rimane sempre la stessa persona e non trattarla in maniera diversa, potresti farla sentire peggio. Non cercare di essere terapeutico, ma solo di essere presente. Puoi essere di grande supporto, se sai come farlo.